Ananas

Gli ananas F.lli Orsero sono frutto delle nostre piantagioni in Costa Rica. In campi soleggiati crescono gli “extra dolci”, così chiamati proprio per la loro polpa succosa e il dolce profumo inconfondibile.
L’ananas contiene bromelina, un enzima che rende facilmente digeribili anche le più complesse proteine, e acidi organici, che hanno una funzione diuretica in grado di contrastare efficacemente la ritenzione idrica.
Questo frutto è inoltre ricco di vitamina C, betacarotene e manganese, che aiutano a mantenere una pelle luminosa ed elastica.

COME SCEGLIERLO E GUSTARLO

Quando acquistate un ananas dovete controllare che le foglie del ciuffo siano verdi e fresche. La scorza, invece, può assumere diverse sfumature dal verde brillante al giallo – oro.
Molti pensano che gli ananas che presentano una scorza verde siano acerbi. Non è vero! La loro dolcezza non dipende dal colore della buccia! Gli ananas che trovate in commercio sono tutti già pronti da gustare.
L’ananas è versatile e perfetto per ogni occasione. Provalo tagliato a fette sottili, in abbinamento a carpacci di carne o pesce!

FRUITPEDIA

Si suppone che l’ananas sia originario del Brasile meridionale e del Paraguay. È Cristoforo Colombo che lo fa conoscere all’Europa, dando il via ad una rete di commercio che lo esporta in tutto il mondo.
L’ananas cresce sull’omonima pianta, un cespuglio alto tra i 50 e i 100 cm che viene coltivato primariamente in Centro e Sud America. Al centro della pianta, circondato da foglie grigio-verdi a forma di spada, arcuate e provviste di spine, cresce il frutto: una grossa pigna ovale sormontata da un ciuffo di foglie verdi, con una polpa carnosa e succulenta.
L’ananas è considerato il re della frutta tropicale, è stato chiamato dagli inglesi pineapple per la sua assomiglianza ad una pigna (pine) e per il suo cuore pieno di succo, che ricorda la mela (apple).
I nativi che lo coltivavano lo chiamavano “anana“, da cui deriva il nome in italiano ed altre lingue. Gli esploratori spagnoli, invece, lo chiamavano “pigna delle indie”, e gli europei che potevano permettersi questo frutto esclusivo lo soprannominavano “pigna reale”.
La varietà commercializzata in Europa è la MD” ed è principalmente coltivata in Costa Rica.