Carambola (frutto stella): provenienza

14
ott

Carambola: la storia e la provenienza del frutto stella

 

Carambola, provenienza frutto stella La carambola è il frutto di un albero esotico: l’Averrhoa carambola. È originario dell’India, dello Sri Lanka, dell’Indonesia (più precisamente delle isole Molucche), delle Filippine e del Bangladesh.

L’isola di Giava e le cinque punte della saggezza

I cinque lobi della carambola, sull’isola di Giava, sono divenuti simboli della saggezza buddista. Nell’antico linguaggio locale, le cinque punte sono chiamate pancasila: le 5 attitudini. Con questo nome, il frutto diventa un monito morale: non fumare oppio, non bere, non scommettere, non rubare e non commettere adulterio.

Etimologia del nome “carambola”

Da dove viene il nome del frutto? A quanto pare, in India e nel Sud Est Asiatico il frutto stella veniva chiamato con la parola sanscrita karmaranga. Alle orecchie degli esploratori portoghesi il termine sanscrito forse sembrava troppo difficile, per questo lo trasformarono in carambola.

Fu proprio grazie ai portoghesi che la carambola iniziò a girare il mondo.

Dall’India al Sud America

Il frutto venne esportato e coltivato nelle colonie portoghesi del Sud America e nei Caraibi. Le coltivazioni giovarono dei climi tropicali dell’area e le piantagioni di carambola proliferarono e continuano a produrre frutti anche ai nostri giorni.

Da dove proviene la carambola di Fratelli Orsero

Così come gli ananas e le banane di nostra produzione, sono il sole e i terreni del Centro America (Costa Rica e Colombia) che fanno crescere le carambole che portiamo sulle vostre tavole.