Ricette per macedonia di frutta esotica

04
nov

Fresche e gustose, ecco tre ricette per una macedonia di frutta esotica

 

Fresche e gustose, ecco tre ricette per una macedonia di frutta esotica Che sia estate o inverno, una macedonia di frutta è sempre un’ottima pietanza da abbinare come portata finale a una cena, ma è anche un gustoso piatto da mangiare a sé. Ne esistono di tantissime varietà e con ingredienti diversi, e soprattutto non richiede particolari abilità culinarie per essere preparata.

Tra le tante ricette che si possono sperimentare, ci sono quelle sulla frutta esotica e le macedonie che si possono preparare con esse, indicate ad esempio per sostituire la frutta in una cena. Vediamo dunque tre originali ricette per preparare delle macedonie di frutta esotica che vi consigliamo di servire nell’accattivante coppa d’ananas.

Prima ricetta

Ingredienti:

    • 1 ananas, sbucciato e tagliato
    • 2 mango tagliati
    • 2 banane affettate
    • ½ tazza di litchi tagliato
    • ½ tazza di semi di melograno
    • Una manciata di cocco a scaglie
    • 1 bicchierino di vodka
    • 1 cucchiaio di zucchero di canna
    • 1 lime spremuto

Preparazione:

Lavare innanzitutto la frutta, per poi sbucciarla e tagliarla. Pulire l’ananas levando le due estremità, la scorza e, dopo averlo tagliato a metà in verticale, togliete anche la parte legnosa centrale. Tagliate entrambi i mango verticalmente e sbucciateli dopo aver tolto i noccioli.

Tagliate a cubetti l’ananas, i mango e le banane e poneteli in una ciotola. Aggiungete poi sopra mezza tazza di litchi, mezza tazza di semi di melograno, il lime spremuto, un cucchiaio di zucchero di canna e il bicchierino di vodka. Mescolate il tutto e ponete la ciotola in frigo.

Al momento di servire la macedonia di frutta esotica, toglietela dal frigo e decorate con un po’ di cocco a scaglie. Il bicchierino di vodka rende più appetitosa la portata, ma si può omettere qualora a mangiare la macedonia ci siano anche dei bambini.

Seconda ricetta

Ingredienti:

      • 1 papaya
      • 1 ananas
      • 1 mango
      • 2 limoni
      • 7 baccelli di vaniglia
      • 2 cucchiai di zucchero di canna

Preparazione:

Lavate tutta la frutta. Prendete la papaya, tagliatela a metà e togliete tutti i semi per poi sbucciarla. Prendete poi l’ananas, e dopo aver tolto le estremità ed averlo tagliato a metà, rimuovete la parte legnosa centrale. Pulite il mango e togliete il nocciolo dopo averlo tagliato a metà.

Tagliate tutta la frutta a pezzi e riponetela in una ciotola. Spremete uno dei due limoni sulla frutta e mettete la ciotola da parte.

Spremete poi l’altro limone in una ciotola a parte. Prendete i baccelli di vaniglia e tagliateli verticalmente, così da poter prendere la parte interna. Aggiungeteli al succo di limone, mettete un cucchiaio di zucchero e mescolate il tutto sino ad amalgamare gli ingredienti.

Mettete lo sciroppo appena preparato sulla frutta tagliata, aggiungete un altro cucchiaio di zucchero di canna e mescolate finché i pezzi assorbono lo sciroppo. Tenetela in frigo per circa un quarto d’ora e, al momento di servirla, aggiungete a ogni porzione un baccello di vaniglia.

Seconda ricetta

Ingredienti:

      • 1 mango
      • 4 frutti della passione
      • 1 ananas
      • 100 gr. di litchi
      • 1 cucchiaio di sciroppo di zucchero di canna
      • 1 cucchiaio di miele
      • 1 cucchiaio di succo di limone
      • 1 pizzico di vaniglia

Preparazione:

Prendete una ciotola e preparate lo sciroppo da aggiungere successivamente mescolando lo sciroppo di zucchero di canna, il miele, la vaniglia e il succo di limone.

Una volta terminato, lavate la frutta. Prendete poi i frutti della passione, tagliateli a metà e con un cucchiaio estraete soltanto la polpa. Tagliate l’ananas e il mango sbucciandoli ed eliminando il torsolo e i semi. Prendete poi i litchi e, dopo averli tagliati a metà, togliete il nocciolo. Prendete tutta la frutta, tagliatela a pezzi e mettetela in una terrina.

Prima di conservarla al fresco, prendete lo sciroppo fatto all’inizio, versatelo sulla frutta e mescolate per bene. Mettete poi la terrina in frigo per servire la macedonia di frutta esotica fresca.

Fonte immagine: Flickr.com/photos/130755327@N05