Composizioni di frutta, la fantasia abbraccia i sapori

Quando il gusto conquista gli occhi: il perché delle composizioni di frutta

Che sia fresca, secca o tropicale, il momento della frutta è sempre in grado di soddisfare anche la vista, oltre che il palato. Elaborare una composizione di frutta nel piatto può essere un modo di dare il tocco personale anche nelle occasioni informali. Tanti sono gli spunti su come servire la frutta, giocando sul contrasto di colore tra la frutta e il piatto, scegliere frutta di colore chiaro su un piatto scuro, tagliarla con una formina per biscotti ed arricchirla con il classico zucchero a velo può essere una buona base per creare le composizioni di frutta fresca semplici.

La frutta in festa, le composizioni delle grandi occasioni

Le composizioni di frutta sono sempre un’ottima idea soprattutto per arricchire un buffet di compleanno o sorprendere a fine pranzo di Natale o Pasqua: uno dei modi migliori per comporre la frutta è proprio giocare con i suoi colori e le sue forme. La composizione di frutta tagliata può essere un ottimo modo per far incontrare il mondo della frutta con quello degli ortaggi di stagione. Svuotare una zucca per utilizzarne la buccia è decisamente un modo particolare di presentare la frutta in composizioni di frutta per buffet di compleanno. Accostare ad un sorbetto alla frutta o a qualche goccia di cioccolato fuso le composizioni con ananas, è un’altra soluzione facile e veloce per le feste. A Pasqua, si può creare uno scrigno con l’uovo di cioccolato fondente riempito con la frutta fresca e i più creativi possono comporre la frutta a forma di un coniglio pasquale o fiori primaverili. È la frutta secca, invece, a conquistare le tavole di Natale: giocare sul contrasto tra la frutta fresca e secca utilizzando clementine, pistacchi e datteri può donare alla frutta natalizia un’interpretazione particolare. Un’altra idea simpatica e originale, che piacerà anche ai più piccoli, è creare un albero di Natale di frutta: basterà preparare la base con la metà della mela e una carota, formare i rami con degli stuzzicadenti, infilarci sopra la frutta tagliata a piacere e il tuo albero di Natale con frutta sarà pronto per il centrotavola.

Idee di gusto: i colori degli spiedini di frutta

Per chi è alla ricerca di composizioni facili di frutta, questa è l’idea più rapida e pratica. Che si tratti di spiedini estivi o invernali, la loro preparazione è facile e immediata. In alcuni semplici passaggi, il successo è garantito: basterà scegliere la frutta a piacere, lavarla e sbucciarla avendo cura di eliminare il nocciolo, tagliarla in piccoli cubetti oppure a fette, versarci sopra il succo di limone per mantenere vivo il colore e creare gli spiedini formando un mix colorato. Un’altra idea può essere quella di creare gli spiedini con un solo tipo di frutta, ad esempio gli spiedini di fragole sono una soluzione golosa e anche quelli di sola anguria o melone possono essere una buona base di partenza. Ci si può poi divertire ad arricchirli servendoli con del gelato, con lo yogurt, con della salsa ai frutti rossi e cioccolato oppure decorare gli spiedini con del caramello o con della granella di nocciola.

La frutta per gioco, ecco come avvicinare i più piccoli alla frutta

Gli spiedini di frutta per bambini sono una versione ancora più golosa rispetto alle proposte più classiche. Aggiungere allo spiedino dei marshmallow colorati renderà la frutta irresistibile agli occhi dei più piccoli, ma molte altre possono essere le idee per composizioni di frutta per bambini. Spesso per avvicinare i bambini alla frutta è necessario mettere in pratica la fantasia. Ecco che creare le tartarughe di frutta può essere un’idea di successo: per creare il carapace si può utilizzare una fetta di kiwi oppure metà clementina, un chicco d’uva può diventare la testa e le rondelle di banana le zampette. La fantasia non è mai uno scherzo per i più piccoli, ed ecco che una banana può essere tagliata a metà sul lato lungo e nuovamente all’estremità per creare il corpo e il musetto di un bassotto. L’altra metà della banana potrà essere utilizzata per le orecchie, la coda e le zampette e per creare i particolari ci si può aiutare con delle gocce di cioccolato: un bottoncino sul musetto renderà una semplice banana un gioco irresistibile. Da non dimenticare le composizioni di colorate macedonie tanto amate dai più piccoli. Una di queste è l’isola di frutta, creata da una mela, una banana e un kiwi: basterà prendere una banana, dividerla per lungo e utilizzare una parte tagliata a pezzetti per il tronco della palma. Le sue foglie saranno composte dalle fettine di mezzo kiwi, la mela divisa a metà e tagliata in tanti spicchi sottili presenterà la spiaggia tropicale e aggiungendo qualche goccia di cioccolato la palma tropicale avrà anche le sue noci di cocco.

Frutta esotica, quando la composizione diventa un trionfo

Fresca, inusuale e sempre preziosa, la frutta esotica è l’elemento in grado di fare la differenza quando c’è in gioco l’arte di comporre la frutta. Ottima nelle composizioni di frutta e fiori, il tocco esotico va ben calibrato sia per quanto riguarda i colori sia per l’accostamento dei sapori. L’ananas e la banana sono frutti ormai padroni della scena e sono gli elementi immancabili sia nella classica macedonia, cosi come nelle creazioni da servire impiattate. La carambola poi è il frutto tropicale che può stupire come particolare: dalla forma a stella a cinque punte, la sua rarità lo rende un elemento chiave per impreziosire composizioni più classiche. Usato come guarnizione, il frutto stellato può accompagnare una macedonia esotica di pitaya, mango e kiwi servita in un melone scavato, oppure con un pezzo di banana come gambo, può rappresentare un fantastico fiore a forma si stella. E come se non bastasse, la frutta tagliata Fratelli Orsero può essere un’ottima soluzione per dare vita alle fantastiche composizioni con la frutta già pronta per essere presentata in modi più creativi.